ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

venerdì 27 gennaio 2017

UN MEDICO NAPOLETANO ALLA PRESIDENZA DELLA F.A.D.O.I.


La Federazione delle Associazioni dei medici Dirigenti Ospedalieri Internisti italiani, una delle principali società scientifiche mediche del nostro Paese che ha tra i suoi scopi quello di favorire la qualità assistenziale, tecnica e professionale delle strutture ospedaliere ha, per la prima volta nella sua storia, un presidente napoletano. Dal 1° gennaio di quest’anno, infatti, è stato insignito della carica di Presidente Nazionale il dottor Andrea Fontanella, cardiologo, internista, nonché specialista in semeiotica, Direttore del Dipartimento di Medicina e dell’U.O.C. di Medicina dell’ospedale Madonna del Buon Consiglio Fatebenefratelli di Napoli. 

il dott. Andrea Fontanella

Al di là, di ogni benemerenza o titolo ufficiale che ne ha suffragato l’elezione, c’è da mettere in evidenza che il dottor Fontanella, oltre ad essere medico per vocazione, possiede una dote non comune: quella della “sicurezza nella diagnosi”, le stesse qualità primarie che lo scrittore Archibald J. Cronin attribuisce al dottor Andrew Manson, protagonista del suo più famoso romanzo, La Cittadella. La scelta, quindi, non poteva essere migliore perché, al prestigio della carica, corrisponde una figura di altrettanto merito, sia professionale che umano.
Qualche anno fa, nell’ambito dell’associazionismo confederativo a livello nazionale, si ebbe un’altra presidenza partenopea che fece clamore, quella di Antonio D’Amato alla Confindustria; anche allora, era una “prima volta” ma, in quel caso, l’elezione dell’industriale col “peccato originale” di essere napoletano, scaturì da un compromesso creato dal disaccordo delle varie correnti. Il dottor Fontanella, invece, è stato eletto all'unanimità. E scusate se è poco.
Il nostro più sentito In bocca al lupo! – dunque - al neopresidente nazionale, esempio di positiva napoletanità a cui - si può esserne certi – si deve anche il diretto interessamento presso l’Arcivescovo Metropolita di Napoli, Cardinale Crescenzio Sepe, per la proclamazione di San Gennaro (indiscutibile autorevolezza in campo… ematologico) Patrono della Federazione Italiana Pazienti Anticoagulati.

Erminio  de Biase

Nessun commento:

Posta un commento