ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

sabato 27 agosto 2016

TERREMOTO 2016 - INIZIATIVA DEL GRAN MAESTRO DEL SACRO MILITARE ORDINE COSTANTINIANO




Apprendiamo dalla Cancelleria del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio dell'iniziativa che il Gran Maestro e Capo della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie, S.A.R. il Principe Carlo, Duca di Castro, ha voluto intraprendere attraverso la sacra Milizia Costantiniana, iniziativa che aveva preannunciato nel messaggio di cordoglio diffuso a poche ore dal sisma. 

S.A.R, il Principe e Gran Maestro con il Marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, all'epoca Delegato dell'Ordine Costantiniano per Napoli e Campania

il comunicato stampa diffuso dalla Cancelleria subito dopo i tragici fatti



Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio è un Ordine Equestre le cui origini, per tradizione, risalgono all’Imperatore Costantino, dopo l’apparizione della Croce ad Saxa Rubra, ed è pertanto considerato uno dei più antichi ordini cavallereschi.
Si propone la propagazione della Fede e la glorificazione della Croce e dà il suo contributo d’azione e di attività nelle opere di Assistenza Sociale e Ospedaliera.

S.A.R. il Principe Carlo, Duca di Castro, ne è il LIV Gran Maestro e promuove e coordina le attività benefiche, assistenziali e culturali di questo antichissimo Ordine cavalleresco ed è, naturalmente, particolarmente vicino alle vicende liete dei suoi "duosiciliani".

il Duca di Castro, Gran Maestro, con il Gran Priore S. Em.za Rev.ma Card. Renato Raffaele Martino e S.S. il Papa


Ma la vicininanza del Principe e di tutta la Real Casa di Borbone delle Due Sicilie al suo antico popolo ed alle popolazioni italiche tutte, si sente maggiormente quando più gravi sono gli eventi, quanto più grande è la sofferenza che hanno a patire.

Ed è quindi con piacere che leggiamo della mobilitazione cui il Principe Gran Maestro ha chiamato i cavalieri costantiniani.

Ricordiamo che il sisma del 24 agosto ha avuto come epicentro Cumoli, capoluogo dell'omonimo Circondario nel Distretto di Cittaducale nell'antica provincia di Abruzzo Ulteriore Secondo.
Il comune più colpito è Amatrice, anch'essa capoluogo di Circondario sempre nel Distretto di Cittàducale, famosa nel mondo per la versione "colorata" del famoso piatto abruzzese "la gricia" ed a cui ha dato il nome: Amatriciana, appunto e che fu creato in occasione di una visita di S.M. il Re Ferdinando IV di Borbone.
Anche se storpiato nel nome (matriciana invece del corretto amatriciana), nell'origine (romana invece che la corretta origine abruzzese) o nella ricetta (bucatini al posto degli spaghetti), resta uno dei piatti più famosi e gustosi.



S.A.R. il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro e Gran Maestro, profondamente colpito dai recenti drammatici avvenimenti che hanno colpito il centro Italia, ha deciso di attivare una raccolta fondi in favore delle popolazioni così duramente colpite dal sisma.
S.A.R. il Gran Maestro ha deciso di informare di questa sua iniziativa il Presidente del Consiglio, Dott. Matteo Renzi e di esprimere nel contempo i sensi di cordoglio e di solidarietà suoi, della Famiglia Reale e di tutto l’Ordine Costantiniano.
Si invitano tutti i Cavalieri e le Dame e tutti colori che volessero sostenere la presente iniziativa, di versare la propria offerta sul conto corrente dell’Ordine Costantiniano: 
Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio
IBAN: IT77X0350003201000000002430                 BIC/SWIFT. BCABT21
presso UBI Banco di Brescia 
specificando come causale :
Proterremotati Marche e Lazio – Cognome e nome e codice fiscale e, se membri dellìOrdine, la Delegazione di appartenenza


In caso di ulteriori informazioni potete contattare il Gran Magistero:
Telefono +39 06 4741190
E-mail: granmagistero@ordine-costantiniano.it
Vi ringraziamo per la collaborazione!



1 commento:

  1. il Sud ha una lunga storia di terremoti ma la dinastia Borbone si è distinta per gli studi di come poter affrontare il fenomeno e prevenirne i danni disatrosi... poi con la famosa unità siamo andati di male in peggio... tanti studi per capirne le cause, tante provvidenze sulla carta per impedirne i danni che invece hanno portato a mastodontiche burocrazie e corruzioni fino all'evidente fallimento di scuole che crollano su se stesse a dieci anni dalla costruzione...L'Aquila come Amatrice... questa è l'Italia unita, altro che il Giappone...
    Complimenti per l'iniziativa che credo faccia bene al cuore di un popolo antico.
    caterina

    RispondiElimina