ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

martedì 22 ottobre 2013

Intitolazione di una piazza a S.M. Francesco II di Borbone a Castel San Giorgio


Castel San Giorgio: - Il 20  ottobre un avvenimento  che, per la purtroppo inveterata disattenzione alla verità storica, può sembrare poco vicino alla realtà, è invece  accaduto e si è svolto con grande successo: dopo  un tempo lunghissimo che si misura in oltre centocinquanta anni, in una cittadina del SalernitanoCastel San Giorgio, ad opera di un gruppo di volenterosi cittadini innamorati della loro Patria  e di conseguenza della Dinastia che su questa regnava, il Regno delle Due Sicilie e Casa Borbone Due Sicilie, ha promosso  la intitolazione di una piazza a Re Francesco II. I loro nomi sono Biagio Salvati, Luca Amabile, Giulio Alfano, Domenico  Pecoraro facenti parte della locale                        sezione dei Comitati delle Due Sicilie, associazione, nata per volontà dell'imprenditore sannicolese Fiore Marro.

Il progetto di intitolazione è stato condotto a termine ottenendo una relativa delibera della Amministrazione Comunale in carica guidata dal  Sindaco dott. Franco Longanella.
Tale avvenimento  è stato impreziosito, nel suo svolgimento, dalla presenza di SAR la Principessa Beatrice di Borbone Due Sicilie che ha accettato con molto piacere ed entusiasmo l'invito rivoltoLe. Giunta in volo da Parigi, dove  risiede abitualmente, nella giornata di sabato, domenica mattina ha raggiunto Castel San Giorgio  dove ha ricevuto una accoglienza che dire degna del personaggio è dir poco: il paese tutto si è mobilitato ed ha voluto essere presente alla cerimonia, e la Principessa ha così stretto la mano e fatto fotografie con un numero infinito di persone, tutte incantate e felici davanti ad un rappresentante della antica Casa Regnante di Borbone Due Sicilie. Il Sindaco del Comunecon regolare fascia tricolore e con la presenza del Labaro della Città, quindi nella piena ufficialità del suo ruolo, ha pronunciato un breve discorso di saluto per l’Augusto Personaggio, ricordando  i  pregi dell’antico Governo e in particolare anche le  notevoli, quanto misconosciute  capacità di governo del giovane e sfortunato Francesco II. C’è stato poi un breve saluto espresso dal Marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, Delegato del S.M.O.Costantiniano di San Giorgio per Napoli e la Campania ed ancora ha espresso la gioia della Città e l’amore per la Dinastia Biagio Salvati in rappresentanza della Sezione Comitati Due Sicilie del posto
La Principessa, dopo aver brevemente ringraziato il Sindaco, l'amministrazione, ed i promotori ha scoperto la targa commemorativa di Francesco II mentre risuonavano, alte, le note dell’antico Inno al Re ed ancora il fedelissimo Don Massimo Cuofano ha recitato una Preghiera in memoria del Re Francesco.
E’ stato anche presentato il progetto di sistemazione,in chiave storica,della piazza in questione, progetto che sarà portato a temine al più presto compatibilmente con le possibilità economiche del Comune.
La cerimonia poi si è conclusa ancora tra le acclamazioni della popolazione presente con un convivio in un ristorante del posto, senza dimenticare gli omaggi floreali ed altri ancora ricevuti dalla Principessa che, pienamente soddisfatta e soprattutto commossa per il significato della cerimonia e per l’accoglienza a Lei stessa riservata è ripartita per Parigi promettendo a tutti ”a prestissimo !“.
Il presente comunicato vuole essere  una cronaca breve dell’avvenimento, importantissimo, ed esprime il desiderio di tutti di rivedere presto, prestissimo, tra di noi personaggi come la nostra Principessa.



patrioti duosiciliani si avviano verso il luogo d'incontro

il Marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli ed il comm. Salemi, aspettando la Principessa



ed ecco l'arrivo di Sua Altezza Reale


S.A.R. mentre saluta il comm. Salemi





















Nessun commento:

Posta un commento