ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

lunedì 28 ottobre 2013

Due giorni con il Principe.




Il 25 e 26 ottobre sono stati due giorni che vanno raccontati  : abbiamo avuto la gioia  di avere a Napoli il nostro Principe, il Duca di Castro, S.A.R. Carlo di Borbone   Due Sicilie .
Nel pomeriggio del 25 nella Pontificia e Reale Basilica di S.Francesco di Paola  - quella magnifica costruzione che, unitamente allo splendido colonnato annesso,chiude ,di fronte al Palazzo Reale,il Largo di Palazzo – si è svolto un rito sacro di Benedizione svolto con la giusta solennità liturgica dal Rettore della stessa Basilica, Molto Reverendo Padre  Damiano La Rosa, Provinciale dei Minimi Francescani, con la collaborazione di altri Religiosi della Basilica. Erano presenti SAR il principe Carlo, Capo della Real Casa Borbone due Sicilie, S.E. l’Ambasciatore, conte Giuseppe  Balboni Acqua, Segretario Generale della Real Casa e degli Ordini Dinastici, il Marchese Don Pierluigi Sanfelice di Bagnoli ed altri dignitari del seguito del Principe, unitamente a numeroso gruppo di Dame e Cavalieri  del SMO Costantiniano di S.Giorgio. Ospiti particolarmente graditi  per quello che rappresentano nel ricordo dell’antico Regno, una squadra di Allievi della Scuola Militare Nunziatella  con il Colonnello Comandante ed altri Ufficiali. Erano altresì presenti  Autorità  Militari di alto grado e anche Autorità Civili. La presenza di pubblico, anonimo ma molto importante, era anch’essa alta. Il Principe al Suo arrivo nella Basilica  è stato accolto da Dame e Cavalieri costituenti la Guardia d’Onore alle Reali Tombe di Casa Borbone in S.Chiara, schierati con il Labaro dell’Ordine Costantiniano nell’atrio di accesso alla Chiesa. Al termine della funzione religiosa  è stata consegnata una medaglia di Benemerenza, concessa da S.A.R. il Principe, a Don Damiano La Rosa e ad altri personaggi. La cerimonia tutta, inquadrata nella Chiesa la cui splendida architettura è arricchita dalla cura che i Frati Minimi le dedicano, ha avuto grande valenza emozionale che ci auguriamo possa essere rinnovata con buona frequenza: tutto ha contribuito, primo fra tutto, chiaramente, il Rito Sacro e poi la presenza di SAR il Principe Carlo, del popolo napoletano e, quale Ex Allievo, mi sia permesso dire la presenza dei giovanissimi Allievi della Scuola Militare Nunziatella,figlia diretta della Accademia Militare voluta da Re Ferdinando I di Borbone.
Il giorno 26,invece,alle 11 del mattino SAR il Principe  Carlo ha reso visita alle Tombe Reali in S.Chiara –tra le altre vi sono tumulate le Ceneri dei  Genitori le LL.AA.RR. Ferdinando e Chantal – ed anche in questo caso la Guardia d’Onore  è stata presente in servizio di ossequio al proprio Principe.
Gianni  Salemi

Nessun commento:

Posta un commento