ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

martedì 27 agosto 2013

L'Istituto al "TODIMUSICANTICA FESTIVAL"


Il nostro Istituto sarà presente alla prima edizione del Todi MusicAntica Festival che si terrà dal 7 settembre al 5 ottobre 2013.
Nella bellissima cittadina umbra, il festival organizzato da MVSICA PERDVTA, nella giornata del 28 settembre, vedrà protagonista la Napoli del 1700 e la sua cultura; la Napoli, come dice il programma, di Ferdinando e Carolina, che sarà illustrata dal noto giornalista e storico Fernando Riccardi e dal punto di vista più strettamente musicale dal dr. Renato Criscuolo.

Di seguito riportiamo il comunicato dell'evento:

Dal 7 Settembre al 5 Ottobre si terrà in Todi la prima edizione del TodiMusicAntica Festival, che vuole ulteriormente arricchire la già variegata offerta culturale della cittadina umbra, proponendo concerti di musica antica, dal Medio Evo al Settecento, nei suggestivi scenari tuderti. Il festival, organizzato dall’associazione MVSICA PERDVTA (www.musicaperduta.jimdo.com), è diretto dal M° Renato Criscuolo, attivo da anni nel panorama concertistico della musica antica. Il festival si aprirà il giorno sabato 7 Settembre 2013 alle ore 21, nella splendida cornice del Santuario della Consolazione di Todi, dove il M° Andrea Moncada Paternò si esibirà sul grande organo Pinchi, eseguendo un programma dal titolo Ars Canendi, in cui illustrerà la genesi melodica nel Barocco organistico nelle istanze espressive e nelle ragioni estetiche a confronto nei maestri italiani, francesi e tedeschi. Il 13 Settembre alle ore 21, nell’aula magna dell’Istituto Ciuffelli-Einaudi, sarà la volta del flautista Giorgio Matteoli e del clavicembalista Massimiliano Faraci, che si esibiranno in un concerto che vedrà l’utilizzo dei più diversi tipi di flauto dolce, dal piccolo sopranino al gigantesco contrabbasso. Sempre al flauto dolce è dedicato il concerto del 21 Settembre: alle ore 17, nella splendida cornice della chiesa di Sant’Antimo in località Petroro, sede della prestigiosa azienda vinicola Cantina Peppucci, i flautisti Stefano Bagliano e Lorenzo Cavasanti si esibiranno in un programma diacronico dal Medio Evo al Settecento, intitolato Flatus, dialoghi di flauti e di suoni antichi e moderni. Il 28 Settembre è la volta dell’ensemble MVSICA PERDVTA, che alle ore 21 presso l’auditorium San Bartolomeo dello splendido Hotel Fonte Cesia di Todi eseguiranno i trii per mandolino, violino e basso di Emanuele Barbella (Napoli 1718-1777): al mandolino storico Mauro Squillante, che dialogherà con Monika Toth al violino barocco, accompagnati dal violoncello barocco di Renato Criscuolo. Il concerto sarà introdotto da una conferenza sulla vita culturale nella Napoli di Ferdinando e Carolina, a cura dell’Istituto di Ricerca Storica delle Due Sicilie (dr. Fernando Ricciardi). Il festival si concluderà sabato 5 Ottobre alle 21, quando, nella storica aula magna del liceo classico Jacopone il tenore e chitarrista Bud Roach eseguirà diverse raccolte di arie a voce sola del primo Seicento italiano, autoaccompagnandosi alla chitarra barocca. Bud Roach, artista canadese e assai attivo in diversi ensembles di musica antica d’oltreoceano, si fermerà a Todi durante un viaggio di ricerca sulla musica italiana vocale del Seicento e sulle tecniche di autoaccompagnamento dei cantanti, che sta compiendo in Italia grazie alla generosità di Ontario Arts Council. Con l'augurio di poter costruire, nel corso degli anni, un appuntamento costante tra le bellezze di Todi e quelle della musica antica, si estende a tutti l'invito a partecipare alla manifestazione. Per maggiori informazioni si visiti il sito www.todimusicantica.jimdo.com
o si mandi una e-mail all’indirizzo musicaperduta@gmail.com. Si ringrazia in primo luogo la Regione Umbria, l'azienda vinicola Cantina Peppucci, l'ETAB Todi, l'Istituto Ciuffelli Einaudi, il Liceo Jacopone, l'Hotel Fonte Cesia, l'associazione MVSICA PERDVTA e l'Istituto di ricerca storica delle Due Sicilie.





Nessun commento:

Posta un commento