ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

lunedì 26 novembre 2012

X ANNIVERSARIO DELLA VICE DELEGAZIONE DEL BASSO LAZIO



MINTURNO - Si è svolta nella bellissima Cattedrale di San Pietro Apostolo di Minturno la Santa Messa Pontificale con cui la delegazione del Lazio del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio ha voluto commemorare il primo decennale di vita della delegazione della milizia, in occasione della festività di Cristo Re dell’Universo. A presiedere la celebrazione è stato il Reverendissimo Arciprete don Elio Persechino, Priore della Delegazione del Lazio e Commendatore di Grazia Ecclesiastico della milizia costantiniana. Fondato, secondo la tradizione, dall’Imperatore Costantino che grazie all’utilizzo della croce vinse la Battaglia di Ponte Milvio e divenne Imperatore, il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio continua, in tutto il mondo a svolgere la sua attività benefica in difesa della chiesa e dei valori fondanti la società cristiana. Ad organizzare la manifestazione il vicedelegato per il Lazio, l’avvocato Franco Ciufo, Cavaliere di Gran Croce di Merito dello stesso Ordine che ha rappresentato, per l’occasione, anche il Principe Carlo di Borbone, Duca di Castro e Gran Maestro degli Ordini Dinastici, impegnato a Parigi dove si sta svolgendo una mostra sulla Casa Reale dei Borbone – Due Sicilie. Dalla prima metà del ’700 l’Ordine Costantiniano è infatti un ordine di collazione di Casa Borbone Due Sicilie, trasmesso a Carlo, Re di Napoli e Sicilia dal 1734, come eredità della famiglia materna i Farnese (che lo avevano a loro volta ereditato dalla famiglia imperiale di Costantinopoli, gli Angelo Flavio Comneno). La celebrazione è stata anche l’occasione per l’investitura dei nuovi confratelli dell’Ordine e per la decorazione dei meritevoli con le medaglie di Benemerenza. Motivo di grande soddisfazione per l'Istituto di Ricerca Storica delle Due Sicilie, il conferimento della medaglia d'argento di Benemerenza a tre esponenti del nostro sodalizio culturale: Andrea Casiere, Roberto Della Rocca e Giancarlo Rinaldi per il lavoro svolto in difesa della verità storica e per l'assidua presenza alle attività della milizia costantiniana.

la bandiera del Regno delle Due Sicilie, dell'Ordine Costantiniano, dello Stato della Città del Vaticano

la Cappella Costantiniana all'interno della Cattedrale di Traetto

la lapide che ricorda il passaggio di S.S. Pio IX

lapide che ricorda la visita di S.M. il Re Ferdinando II, N.S.

il Cav. Gr. Cr. di Merito, avv. Franco Ciufo (di spalle) e don Elio Persechino

l'avv. Ciufo, don Elio e altri cavalieri

il vice-delegato del Lazio, Cav. Gr. Croce, avv. Franco Ciufo sistema il nastro da collo al neo commendatore di Grazia ecclesisatico, don Elio Persechino

i cavalieri, prima di sfilare in processione

la suggestiva processione dei cavalieri del SMOC di San Giorgio

l'interno dell'affollatissima Cattadrale

il labaro dell'Ordine

il cav. Gr, Croce, avv. Franco Ciufo ed il neo Commendatore di Grazia Ecclesiastico, don Elio Persechino, priore della delegazione




i cavalieri ed i neo cavalieri

il "nostro" Andrea Casiere che mostra la medaglia d'argento appena consegntagli dall'avv. Ciufo

il dr. Roberto Della Rocca, direttore del "Giornale del Sud" e vie presidente dell'Istituto di Ricerca Storica delle Due Sicilie

l'avv. Ciufo rivolge alcune parole ai neo insigniti
la foto di gruppo


Nessun commento:

Posta un commento