ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

martedì 1 maggio 2012

Palermo, cerimonia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio

Una cerimonia del Smoc di San Giorgio, delegazione Sicilia

PALERMO - Si è svolta a Palermo, sabato 28 aprile, la cerimonia di investitura di nuovi cavalieri del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. L’evento è stato organizzato grazie all’opera del Delegato siciliano, Don Lucio Bonaccorsi dei Principi di Reburdone, e del Delegato vicario, Comm. N.H. Antonio Di Janni. La celebrazione si è svolta nella splendida Chiesa di San Francesco di Paola ed è stata presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Roberto Martino Gran Priore dello stesso S.M.O.C. di San Giorgio. Incentrata sullo svolgimento di importante funzione sacra in onore del Santo Patrono della Sicilia, San Francesco di Paola, la cerimonia ha avuto il suo culmine quando il Cardinale ha singolarmente consacrato ciascun nuovo Cavaliere imponendogli le mano e dandogli come viatico il motto antico dell'Ordine stesso: “In hoc signo vinces”.
Affascinante e sommamente coinvolgente tutto il sacro rito nella splendida chiesa barocca con la partecipazione di numerosi sacerdoti e con l'esposizione della bellissima statua argentea di S. Francesco di Paola decorata, per volontà del Re Carlo di Borbone, dell'ordine del Toson d'oro. Larga la partecipazione di popolo, ammirato della cerimonia alla quale hanno presenziato numerosi Cavalieri dell'Ordine, giunti da ogni dove della Sicilia e anche dal continente come l'abruzzese Cavalier Vincenzo Giovagnorio, responsabile del Cerimoniale del Sacro Militare Ordine Costantiniano e il capuano Commendatore Smoc Giovanni Salemi, che in quella sede ha rappresentato l’Istituto di Ricerca Storica delle Due Sicilie, di cui è Presidente. Presenti anche i confratelli della Confraternita di San Francesco di Paola che hanno donato al Cardinale Martino una scultura in argento raffigurante il Santo.


Nessun commento:

Posta un commento