ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

giovedì 11 agosto 2011

IMMAGINI DALLE DUE SICILIE/ Quel pizzico di Sicilia nella Reggia di Caserta



CASERTA - A volte sono le cose che si hanno da sempre sotto gli occhi quelle ad essere meno osservate. Cercando un pizzico di refrigerio nel Parco della Reggia di Caserta ho notato un particolare che mi era sempre sfuggito. Il particolare riguarda il complesso delle statue di Cerere. La dea romana tutrice dell'agricoltura tiene in mano un medaglione sopra al quale è inciso il simbolo dell'isola di Sicilia, la Trinacria. La scoperta mi ha fatto riflettere ancora una volta su come i sovrani delle Due Sicilie (di Napoli e Sicilia prima del 1816) amassero le due parti del proprio regno e come fossero orgogliosi dei loro regi domini. E', si potrebbe dire, un piccolo gesto, completato dalla realizzazione di due statue accanto a Cerere, che rappresentano i fiumi siciliani Simeto e Oreto che attraversano, rispettivamente, le province di Catania e Palermo. Nonostante ciò questo piccolo gesto è sicuramente un gesto di considerazione per l'altra parte del Regno mai dimenticata dai Sovrani. Oggi, nella tronfia Italia dei festeggiamenti del centocinquantesimo, sarebbe molto difficile rintracciare un caso simile e questo la dice lunga.

r.d.r.


Nessun commento:

Posta un commento