ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

venerdì 1 luglio 2011

CRONACHE ROMANE: La Girandola di San Pietro


ROMA - Ogni anno, in occasione della festività dei Santi Pietro e Paolo, patroni di Roma, si teneva nello splendido scenario di Castel Sant'Angelo, la cosiddetta Girandola di Castel Sant'Angelo (o Girandola di San Pietro). La manifestazione nacque nell'anno 1481 per celebrare in modo grandioso il pontificato di Papa Sisto IV e lo spettacolo dei fuochi artificiali alla fortezza pontificia si è ripetuto fino al 1861 quando Pio IX, visto l'avanzare trionfante della rivoluzione italiana, capì che non c'era più niente da festeggiare. La "delicatezza" del Risorgimento pose fine, dunque, ad una tradizione durata oltre 300 anni. Il silenzio è calato su Castel Sant'Angelo fino allo scorso anno quando il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha voluto riprendere questa antica tradizione. La Girandola era uno degli appuntamenti europei per eccellenza e da tutto il vecchio continente erano migliaia quelli che viaggiavano per assistere allo spettacolo. Uno spettacolo che oggi rivive. Sia lo scorso anno che questo ho avuto la possibilità di essere presente e di godermi lo spettacolo. Condivido con voi alcune immagini scattate in occasione della Girandola e vi invito ad essere presenti il prossimo anno. Questa edizione è stata particolarmente sentita perchè dedicata ai 60 anni dell'ordinazione sacerdotale di Sua Santità Benedetto XVI. Per lo spettacolo della girandola erano impiegati oltre 100 tra fuochisti e manovali. Oggi le moderne tecnologie fanno sì che solo 18 tecnici ed un progettista sono in grado di assicurare oltre 30 minuti di splendidi fuochi artificiali.

r.d.r.




































Nessun commento:

Posta un commento