ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

sabato 18 giugno 2011

Risorgimento, il pirata Garibaldi alla sbarra! Processo a Saludecio (RN) il 25 giugno!


RIMINI - La notizia è appetitosa, ed è di quelle che valgon bene un viaggio di parecchi chilometri! Giuseppe Garibaldi, pirata dei due mondi, noto massone, nonchè longa manus dei governi britannici e sardo-piemontese nel sordido (e purtroppo riuscitissimo) piano di distruzione del Regno delle Due Sicilie, è in attesa di processo! La notizia arriva dalla provincia di Rimini, da Saludecio, per essere esatti dove il gaglioffo per eccellenza attende di comparire davanti alla corte che dovrà decidere del suo destino. Il noto pirata guida dei mille che sbarcarono a Marsala, dovrà rispondere del suo operato in occasione dell'invasione delle Due Sicilie nel 1860. L'accusa incalzerà l'imputato per la cospirazione mossa tra Londra, Parigi e Torino, i cui ispiratori furono Palmerston, odiatissimo primo ministro liberale dell'Inghilterra, Napoleone III, Imperatore dei Francesi e guida dei massoni d'oltralpe, e da Camillo Benso Conte di Cavour, il miglior servo dei Savoia astuto e subdolo come pochi altri. Ma non solo di questo. Ci sono le atrocità e i crimini commessi nel Sud, Bronte, in primis, che gridano vendetta a Dio. C'è il furto dell'oro del banco di Sicilia e di Napoli. Ci sono gli episodi di corruzione e, ultima grande questione, gli effetti dell'operato di Garibaldi che hanno diviso l'Italia aprendo un divario e dei problemi che durano ancora oggi. L'appuntamento è dunque per sabato 25 giugno alle ore 17.30 presso il Teatro Giuseppe Verdi in piazza Beato Amato nel comune di Saludecio dove il massimo eroe dell'italica patria verrà processato in pubblica udienza. A giudicare l'illustre imputato sarà un collegio presieduto dal Dott. Francesco Mario Agnoli, già membro del Consiglio Superiore della Magistratura nonché storico e ricercatore autore di alcuni interessanti libri sulla storia del Sud. Accanto ad Agnoli ci saranno lo scrittore Luigi Copertino e l'avvocato veneziano Renzo Fogliata. Il Pubblico Ministero, cui toccherà dimostrare la colpevolezza di Garibaldi, sarà il magistrato Edoardo Vitale, di cui tanti conoscono la preparazione storica e l'abilità oratoria, due qualità che saranno utilissime per convincere la giuria a condannare il pirata dei due mondi. A difendere Garibaldi sarà il magistrato e scrittore Domenico Cacopardo. Appuntamento dunque da non perdere a Saludecio, dove vi vogliamo presenti pronti a fare il tifo per la pubblica accusa e per la condanna di Garibaldi!

Paolo Luna

Nessun commento:

Posta un commento