ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

martedì 10 maggio 2011

Liceo Manzoni, chiuso il primo seminario di studi storici

 
Il tavolo dei relatori al Liceo Manzoni 


CASERTA - Si è concluso il I seminario di studi storici che ha visto coinvolto il Liceo Manzoni di Caserta dove l'Istituto di ricerca storica delle Due Sicilie ha organizzato ben cinque incontri, l'ultimo dei quali ha affrontato lo spinoso tema della guerra civile post unitaria, bollata dalla storiografia piemontese - unitarista con l'infamante marchio di brigantaggio. Ad interrogarsi e a rispondere alle domande degli studenti, molto interessati all'argomento, il giornalista e ricercatore Fernando Riccardi, dell'Istituto di ricerca storica delle Due Sicilie, e lo storico Valentino Romano, vicepresidente del Centro Studi sul Brigantaggio. I due hanno affrontato la questione del brigantaggio sotto diversi aspetti, dalla definizione alla estirpazione del fenomeno passando per i protagonisti di quelle drammatiche vicende e per i fatti salienti del lungo dopoguerra che ha obbligato gli italiani del sud a diventare meridionali. Particolare interesse hanno suscitato i fatti di Pontelandolfo e Casalduni e le storie personali dei briganti e delle brigantesse. Il tutto da un punto di vista quanto più obiettivo possibile senza né mitizzare né condannare i briganti che erano solo uomini e donne la cui realtà quotidiana era stata stravolta da una sporca guerra. 

I ragazzi coinvolti nel I seminario di studi storici

Molto importante il passaggio di foto e immagini del vergognoso Museo Lombroso dove sono conservati decide di crani e teste di meridionali "studiati" da Cesare Lombroso per dimostrare l'essere criminale degli abitanti delle "provincie napoletane". Anche le immagini del vilipendio commesso dai nuovi signori del Sud sui nemici hanno contribuito a far comprendere la crudeltà e la durezza di quel conflitto e a spostare la visuale facendo intravedere le ragioni dei vinti. "Quando l'Istituto di ricerca storica delle Due Sicilie ci ha proposto questo percorso ci pareva impossibile mettere in campo questa sinergia - ha affermato la Dirigente Scolastica del Liceo Manzoni, Adele Vairo, a conclusione del Seminario - e invece, grazie al forte impegno degli organizzatori, della scuola e dei relatori tutto questo è stato possibile con grande soddisfazione e per il bel contributo offerto ai nostri studenti che hanno seguito attivamente e con interesse le lezioni". 

La consegna della targa commemorativa alla Preside Adele Vairo

Per ringraziare il Liceo Manzoni, a conclusione della mattinata, Fernando Riccardi ha consegnato alla Dirigente Vairo una targa commemorativa della manifestazione e ai ragazzi sono stati distribuiti gli attestati validi come credito formativo per il loro percorso di studi. Il I seminario di studi storici è stato reso possibile grazie allo sforzo organizzativo dell'Istituto di ricerca storica delle Due Sicilie ma anche, e soprattutto, grazie all'impegno del Liceo Manzoni, scuola pioniera nel settore. Un particolare contributo, proprio per questo motivo è stato, a conclusione dei lavori, rivolto alla prof.ssa Francesca D'Errico, a capo del Dipartimento di Storia e Filosofia del Liceo, e al corpo docente che ha proseguito e approfondito le tematiche durante le lezioni. 

Roberto Della Rocca

1 commento:

  1. Complimenti alla Preside del Manzoni di Caserta, per l'apertura mentale e l'onestà intellettuale, qualità difficilmente reperibili nel corpo Insegnanti di oggi considerato l'ostracismo dato alla Vera Storia del cosiddetto "risorgimento" italiano.
    Pino Marinelli

    RispondiElimina