ATTENZIONE, AVVISO AI LETTORI DEL BLOG

Si avvisano i lettori che per commentare i post pubblicati è necessario accedere con l'account di posta gmail o inviare il proprio commento a istitutoduesicilie@gmail.com e gli amministratori provvederanno alla pubblicazione a nome del mittente.

giovedì 17 marzo 2011

Italia 150, il comunicato del Veneto serenissimo governo e il commento della patriota veneta Caterina Ossi



VENETO SERENISSIMO GOVERNO
Ufficio di Presidenza

Basta con le frottole! L’italia è uno Stato criminale!

Basta con il vomito di menzogne nazionalistiche che il regime italiano ci continua a propinare. L’italia è uno Stato criminale che si è macchiato dei crimini più efferati nella sua storia. Le sue istituzioni, che si dicono eredi del risorgimento e della storia unitaria italiana, devono essere giudicate dalla corte penale internazionale per i crimini commessi nei 150 anni di cosiddetta storia patria.
I crimini commessi durante tutte le guerre di aggressione italiane sono rimasti senza colpevoli: nessuno ha pagato per l’etnocidio umano e culturale perpetrato nei confronti dei Popoli della Penisola; nessuno ha pagato per le decimazioni fatte nei confronti dei militari nella prima guerra mondiale; nessuno ha pagato per la complicità italiana nella Shoah; nessuno ha pagato per i crimini italiani commessi in Libia, Etiopia, Somalia, Croazia, Grecia, Albania, Slovenia, Russia, ecc.; nessuno ha pagato per l’emigrazione biblica in ogni angolo del globo dei Popoli della penisola avvenuta a causa dell’unità italiana e con la complicità dei governi italiani; nessuno ha pagato e paga per i crimini ambientali che causano periodicamente sciagure e tragedea.
Cosa ci sarà mai da festeggiare? Milioni di morti e crimini contro l’umanità? Chi vuole rendersi complice di ciò è libero di farlo, e ne risponderà alla propria coscienza e alla storia.
Noi come Veneto Serenissimo Governo, erede e continuatore della storia, cultura e tradizioni della Veneta Serenissima Repubblica, visti tutti i crimini italiani e le continue violazioni da parte dello Stato italiano del diritto internazionale, prendiamo per l’ennesima volta totalmente le distanze dall’Italia e dalle azioni nefande da essa commesse nei suoi 150 anni di storia.
Il Veneto Serenissimo Governo chiede al tribunale penale internazionale dell’Aja e a tutti gli organismi internazionali che i vertici dello Stato italiano (Presidente della Repubblica, Presidente del Senato, Presidente della Camera, Presidente del Consiglio, Presidente della Corte Costituzionale) siano giudicati per i crimini commessi durante l’occupazione italiana del Veneto perpetrata dal 1866 ad oggi, occupazione consumata in violazione degli accordi internazionale del 1866 (Armistizio di Cormons - Convenzione per le Venezie - Pace di Vienna). Occupazione che tutt’ora continua con danni umani, materiali, morali e sociali incalcolabili.
Inoltre il Veneto Serenissimo Governo chiede che i rappresentati dello Stato Italiano vengano giudicati per i crimini compiuti durante tutte le guerre di aggressione intraprese dall’Italia dalla sua costituzione ad oggi.
Longarone, 16 marzo 2011
Viva San Marco!
Viva la Libertà dei Popoli!

Per il Veneto Serenissimo Governo
Il Presidente
Luca Peroni

Veneto Serenissimo Governo
Casella Postale 24- 36022 – Cassola (VI)
VENETO
pepiva@libero.it - kancelliere@katamail.com 
tel. +39 349 1847544 -  +39 340 6613027

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sono d'accordissimo che non c'è nulla da festeggiare giusto per i motivi che sono stati ben elencati... e si può senz'altro dire che l'insistenza alla noia di tutti i media (con quel che ci costano!) per convincere a festeggiare è la prova lampante che sanno essere moltissimi i convinti del contrario... naturalmente chissà che sventolio di tricolori e che discorsi roboanti! 
Da notare che per la difesa di questa benedetta/maledetta unità  Rai 1 domenica sera in un programma di approfondimento si è ridotta a ingaggiare una miss inglese, che ha scritto chissà che opera su Garibaldi, scopiazzando qua e là! meritava di essere stoppata per la sua stupida quanto enorme presunzione  e forse solo l'educazione dei due giornalisti, il conduttore e Bruno Guerri, l'ha salvata! ...
Scusatemi se ve lo chiedo, ma quando chiedete che un tribunale internazionale giudichi, è perchè avete intrapreso qualche formale iniziativa? In caso affermativo, fatecelo sapere... almeno c'è un'attesa e una speranza. Sono sempre dell'idea comunque che nessuno regala niente e bisogna prenderselo se si ha la forza...(in futuro,speriamo vicino)
 Grazie. Caterina Ossi.

Nessun commento:

Posta un commento